Wikisource in lengua veneta
Ciàcole · Statìsteghe · Regìstrete! · Ajuto · Come contribuìr · Pagina de le prove · Avertense
Testo in vetrina
Francesco Dall’Ongaro, Che pecà!
DallOngaro.jpg

Francesco Dall’Ongaro
(1808 - 1873)


Te recordistu, Nina, quei ani
Che ti geri el mio solo pensier?
Che tormenti, che rabie, che afani,
Mai un’ora de vero piacer!
Per fortuna quel tempo xe andà!...
— Che pecà! —

No vedeva che per i to ochi,
No gaveva altro ben che el to ben...
Che scempiezzi! Che gusti batochi!
Oh! ma adesso so tor quel che vien;
No me scaldo po tanto el figà!
— Che pecà! —




và vanti a lèzar...


Lexe inte n'altra léngua